Partner

Il sito web su cui hai cliccato fa soldi con la pubblicita’ online. Il modello pubblicitario utilizzato si chiama affiliate marketing e permette ai siti web di guadagnare denaro per promuovere un prodotto o servizio. Questa pagina spiega come funziona l’affiliate marketing.

Internet è pieno di grandi contenuti gratuiti. Da blog e blog a siti di social network e media, questo contenuto è utilizzato quotidianamente da milioni di persone in tutto il mondo. Una delle ragioni di questo è che i contenuti online gratuiti sono così tanti che i rivenditori pagano per i siti web per utilizzarli. Allo stesso modo in cui i giornali o le stazioni televisive fanno soldi, i siti web possono fare pubblicità ai rivenditori in cambio di un pagamento.

Come funziona?

Quando qualcuno vede un annuncio o un prodotto che gli piace, può cliccare direttamente sul sito web del commerciante tramite un link di affiliazione. Se una persona compra qualcosa, il sito web guadagna una quota di rinvio. Oltre a pagare per qualsiasi vendita condotta da voi stessi, i siti web possono ricevere pagamenti per mettere semplicemente il commerciante sul vostro sito web o possono essere inviati prodotti gratuiti per la revisione.

Link affiliati all’interno del sito web

 

Siti come i blog, gli interessi dei consumatori e i siti di media tradizionali spesso utilizzano link di affiliazione per fare soldi dal contenuto dei loro siti web. Se del caso, essi includono link di affiliazione nel testo dell’articolo. In questo esempio, il link contrassegnato nella casella ha lo scopo di suscitare l’interesse del commerciante.

Privacy dei dati

Una vendita che risulta da un click di un consumatore sui link di affiliazione è registrata e la rete fornisce in modo sicuro informazioni criptate su quale sito web ha generato questi click e le vendite al rivenditore. Il processo di crittografia significa che i dati non contengono nulla che consenta l’identificazione dell’utente e i link affiliati non raccolgono dati personali a meno che questi dati non siano esplicitamente richiesti e inseriti dal consumatore, come le richieste di informazioni sulle vetrate subacquee o l’opuscolo natalizio. Il link può intercettare l’indirizzo IP del computer utilizzato, che può indicare la posizione del cliente.